Dopo anni di esperienza e di attento ascolto delle donne, ho capito che ognuna di noi ha un suo modo per descrivere la cellulite.
Non è un caso, ma la realtà: perché ognuna di noi è unica, e purtroppo anche gli inestetismi come la cellulite, assumono caratteristiche diverse da persona a persona.

Durante le consulenze vi ascolto e di volta in volta sento: “ho le gambe gonfie”, “ritenzione dei liquidi”, “ritenzione idrica”, “ho le gambe gonfie e mi fanno male”, “ho i buchetti sul sedere”. Potrei scriverne a decine di queste affermazioni sempre diverse. In realtà, anche se le parole sono tante, le cause all’origine sono fondamentalmente 3:

– GRASSO;
-RITENZIONE IDRICA;
-CELLULITE.

IL GRASSO in eccesso si forma per ragioni differenti, spesso legate all’alimentazione. Dove l’adipe andrà a depositarsi, se sulle gambe o nei fianchi o sulla pancia, sarà determinato dalla genetica.
Attenzione!!! Il grasso è qualcosa di ben diverso dalla cellulite o dalla ritenzione, mi spiego meglio: nei punti dove hai la cellulite spesso c’è anche del grasso in eccesso, ma non è sempre così. Esiste anche la “cellulite senza grasso in eccesso”.
Hai mai visto donne magre ma con gambe che presentano il caratteristico aspetto a buccia d’arancia? Sulle riviste è pieno di esempi di vip ”paparazzate” in costume, con la cellulite in evidenza.

È pur vero anche il caso contrario, del “grasso senza cellulite”: donne che di solito hanno un bel sedere e la pelle liscia e tonica. Però hanno anche la pancia e le “maniglie dell’amore”.

E ora veniamo alla domanda da un milione di dollari: come fare a distinguere il grasso dalla ritenzione e dalla cellulite?
Mettiti davanti allo specchio, e osserva le tue cosce. Sono gonfie? Ci sono i buchetti? Hanno l’aspetto a buccia d’arancia? Sono più fredde del resto del corpo? Ci sono capillari rossi visibili?

Se hai risposto positivamente anche ad una sola di queste domande, allora è probabile che tu abbia problemi di cellulite oppure di ritenzione idrica. Se invece non hai questi segni, allora potrebbe essere solo grasso in eccesso.

Bene, ora che abbiamo capito come distinguere il grasso in eccesso dalla cellulite, cerchiamo di capire come mai si accumula.

Se stai pensando “ semplice si forma mangiando troppo”, hai ragione, ma non è così facile.
L’errore che fanno ancora in tantissimi è di pensare che “se è grasso fa ingrassare”.
Non è così, anzi! I cibi che fanno maggiormente ingrassare sono quelli ricchi di carboidrati, come: pane, pasta, cereali raffinati, zuccheri, dolci ecc.

LA RITENZIONE IDRICA.

Sei sicura di sapere che cos’è? La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi, soprattutto a livello delle gambe e delle cosce, spesso imputabile alla cattiva circolazione in particolare alla micro-circolazione.

La ritenzione idrica è “ cellulite nascosta”. Infatti, nei primissimi stadi la cellulite “c’è ma non si vede quasi”, e se non curata, in breve tempo passerà agli stadi più avanzati, diventando ben visibile.
La micro-circolazione è quell’insieme di piccole vene, arteriole e capillari che possiamo spesso osservare sulla superficialmente di cosce e gambe. Essa serve a riportare il sangue verso l’alto in direzione del cuore, che provvederà poi a spingerli nuovamente verso la parti periferiche, per nutrire l’intero organismo.

Il malfunzionamento della micro-circolazione è di solito dovuto alla cattiva alimentazione, allo stress, alla scarsa o errata attività fisica o alla predisposizione genetica.

Tutto questo fa apparire gli arti gonfi e dare anche una sensazione di pesantezza e stanchezza.

-LA CELLULITE: per combatterla bisogna conoscerla.
Hai la cellulite sulle cosce e sui glutei? Non devi sorprenderti, 8-9 donne su 10 ne sono affette.
La definizione, di quella che viene comunemente chiamata cellulite è :”panniculopatia edemato-fibro-sclerotica”.
Partendo dal presupposto che conoscere il tuo nemico ti permette combatterlo, ti chiedo un attimo di pazienza, per illustrarti le caratteristiche della cellulite.

-PANNICULOPATIA:i ndica che il problema è situato a livello del pannicolo adiposo sottocutaneo
Che cosa significa? Anche se la pelle può avere un aspetto “ a buccia d’arancia” il problema non è lì ma sotto la pelle.

-EDEMATO: informa che sotto la pelle c’è una situazione di ritenzione o ristagno di liquidi dovuto alla cattiva circolazione.

-FIBRO-SCLEROTICA: segnala che si stanno formando dei “noduli” fibrosi. Questi noduli sono duri, e a volte si riescono anche a toccare.

Tutto parte quindi dalla cattiva circolazione, che porta scarsa ossigenazione. La cattiva circolazione dà luogo anche a ritenzione di liquidi, con il conseguente accumulo di scorie e un possibile infiammazione delle zone interessate. Questa infiammazione non permette alle cellule di lavorare come dovrebbero e il tessuto è sofferente.

Le fibre di collagene prodotte da queste cellule sofferenti, iniziano a tirare la pelle verso l’interno, formando i buchetti che danno l’aspetto a buccia d’arancia.

E il grasso, quindi, non centra nulla? Sì, centra per questo ne ho parlato, perché quando è troppo, peggiora la cellulite, comprimendo i vasi sanguigni .

Non perdere altro tempo e prenota subito il tuo trattamento corpo Body Solution!